Figli del Sacro Cuore

LOGO---Figli-del-Sacro-cuore-di-Ges-1

Scrivici

  • Richieste di preghiera
  • Guestbook

hands-clasped-in-prayer1

guestbook

Novene del mese

  • 1
  • 2
Prev Next

Novena a Maria che scioglie i nodi

Novena a Maria che scioglie i nodi

  Come pregare la Novena: 1.Fare il segno della Croce; 2.Recitare l’atto di contrizione. Chiedere perdono per i nostri peccati e, soprattutto, proporre di non commetterli mai più; 3.Recitare le prime tre decine del...

Novene

Novene

a questo link troverete tutte le novene che si trovano nel sito    

La nostra casa...

LOGO ROISC

di spiritualità

Avvento 2018

News Vita

LA NOSTRA VITA:

una Parabola

raccontata da Dio!

 

 

Parola per la vita

Riflessioni

Blog FdL

Cosa stai pensando?

In evidenza

  • 1
  • 2
Prev Next

Diretta Preghiera

Diretta Preghiera

radiopadrematteoricci.it

radiopadrematteoricci.it

Appuntamenti

Ago
22

22 Agosto 2019 21:00 - 23:00

Ago
23

23 Agosto 2019 21:00 - 22:00

AVVISO IMPORTANTE

La Consacrazione al Cuore immacolato di Maria ci chiama ad una vita sempre più intensa e vera di testimonianza per i nostri fratelli. Per questo ogni consacrato, dopo essersi affidato a Maria, per diventare vero discepolo di Cristo e aumentare i frutti di questo grande dono ricevuto ha bisogno di tenere sempre accesa la fiamma della grazia con un serio cammino di fede.

 

Il consacrato è chiamato quindi a camminare nella fede insieme ad altri fratelli partecipando magari agli incontri settimanali e se non gli è possibile almeno scegliere uno di essi:

ogni mercoledì dalle 20.30 alle 22.00 con S. Rosario e Lectio Divina continua della Sacra Scrittura.
ogni giovedì dalle 21.00 alle 22.15 Adorazione Eucaristica, S. Rosario e Ascolto della Parola domenicale.
ogni venerdì dalle 21.00 alle 22.00 Adorazione Eucaristica.
il primo giovedì del mese ci sarà la Celebrazione Eucaristica.
il primo sabato del mese alle ore 21.00 il S Rosario, Celebrazione Eucaristica segue adorazione fino alle 24.00.

 

L’impegno settimanale ha bisogno anche di momenti di formazione e di incontro che saranno proposti durante l’anno, eventualmente nella seconda e quarta domenica del mese tradizionalmente usate fino ad oggi per la Messa e per l’Adorazione: queste, come sopra indicato, vengono pertanto proposte il primo giovedì (Celebrazione Eucaristica con rinnovo della Consacrazione) e gli altri giovedì e venerdì per l’adorazione.

 

Sostegno Pro-Terremoto

Chi volesse aiutare la nostra chiesa locale in questo momento di crisi dovuta al Terremoto può effettuare un versamento a:


Confraternita Sacre Stimmate di San Francesco

CAUSALE: OFFERTA PRO TERREMOTO
IBAN

IT88I0605513401000000018257

 

Potete segnalare il vostro nominativo con il vostro indirizzo email per permetterci di ringraziare per il vostro sostegno.

GMG Madrid 2011

Mons. Claudio Giuliodori "Radicati in Cristo"

claudio giuliodori

GMG Madrid 2011

"Radicati e fondati in Cristo, saldi nella fede" (cfr. Col 2,7)

Giovedì 18 agosto – 2ª catechesi

"Radicati in Cristo"

Sintesi della catechesi di S. E. Mons. Claudio Giuliodori

1. Lascia che Cristo si radichi in te

Gesù racconta una parabola che è molto istruttiva (Mt 13, 1-23) sul seme, che è la Parola e la persona di Gesù, e la sua accoglienza nei diversi tipi di terreno. Possiamo domandarci come sia il nostro terreno e probabilmente non sarà facile rispondere. Per alcuni aspetti potremmo assomigliare ad un terreno più che all'altro e per altri versi potremmo anche verificare come nel tempo il nostro terreno è cambiato. Nella mia vita ho fatto proprio questa esperienza. Ci sono stati tempi in cui ho posto resistenza alla penetrazione e all'accoglienza del seme. Sassi e spine non sono mancati negli anni in cui cercavo dei miei modelli di vita o seguivo le mode del tempo.

Anche nella vita cristiana si può essere superficiali o lasciarsi soffocare da tante realtà che non sono autenticamente aperte alla presenza del Signore e all'azione dello Spirito. Ricordo gli anni in cui pensavo che la fede fosse la risposta al bisogno di liberazione sociale, poi l'amicizia con i disabili mi ha fatto capire che c'è un'altra liberazione ben più profonda e vera. Ci sono stati gli anni in cui pensavo che tutto nella comunità ecclesiale dovesse essere cambiato perché ci rendeva prigionieri di tradizioni obsolete, poi ho capito quanto sia fondamentale e feconda la tradizione della Chiesa. Ci sono stati gli anni in cui pensavo di costruire una mia strada di vita cristiana, ma poi il signore mi ha fatto capire che dovevo lasciare tutto. Così ho visto crescere e fruttificare l'opera di Dio in me e ho veramente ricevuto il centuplo.

2. Costruire sulla roccia...

Certamente non siamo noi che rendiamo il terreno buono, ma è il seme che cadendo trasforma anche il terreno e lo rende fertile. La lavorazione del terreno non è semplice né indolore. Una volta che il seme di Cristo si è radicato è necessario che cresca e si irrobustisca. Ci viene in aiuto un'altra immagine evangelica: quella della casa costruita sulla Roccia (Mt 7, 21-29). Che cosa significa oggi costruire sulla roccia?

In primo luogo sappiamo che la roccia è Cristo. Lui è anche la pietra angolare su cui si edifica tutta la casa della nostra vita e la stessa comunità cristiana. Non è certamente un fondamento estraneo o indotto nella nostra vita perché in lui noi siamo stati pensati e voluti da Dio. Siamo fatti a sua immagine e il nostro cuore non desidera altro se non riconoscersi e vivere in Cristo. Molti desideri si agitano nel nostro animo, ma tutti traggono origine dal desiderio di Dio anche se poi le risposte che diamo possono essere paradossalmente contrarie (cfr Nietzsche).

Dalla roccia che è Cristo deriva anche la solidità della Chiesa e di chi come successore di Pietro è chiamato a guidare e confermare i fratelli. Non si più edificare su Cristo se non passando attraverso la Chiesa, il successore di Pietro e i successori degli apostoli (cfr Mt 16, 13-28). Molti tentano per comodo o per una falsa idealità di separare Cristo dalla Chiesa, ma si finisce per rendere tutto molto sabbioso e incerto. Come non si può separare in Cristo la natura divina dalla natura umana, così non si può separare lo Sposo dalla sposa, il Capo dal corpo. Amare Cristo significa amare la Chiesa e amare la Chiesa ci aiuta ad amare di più Cristo. Non deve spaventarci la fragilità umana che troviamo dentro la chiesa. È la stessa che c'è in noi, ma non per questo il Signore ci ama di meno. Egli ha dato la vita per liberarci dai nostri peccati e per liberare dal peccato tutti i credenti. La Chiesa è stata purificata dalla croce del Signore anche se è fatta di persone deboli.

La Chiesa edificata con il contributo di ciascuno di noi, e soprattutto dalla testimonianza dei santi, è il germe del Regno di Dio che si rende visibile in mezzo a noi. Il Regno cresce nei modi e nelle forme che spesso a noi sfuggono (cfr parabole del Regno). Dobbiamo vivere nella Chiesa sapendo che è "sacramento universale di salvezza" e cioè segno di una realtà che attendiamo e che si deve compiere. Già presente ma ancora non pienamente svelata.

3. Una fede viva e dinamica contro il relativismo

Il grande male del nostro tempo è certamente il relativismo. Le cause sono molteplici. Dobbiamo ricercarle nella genesi della modernità che ha portato alla separazione tra fede e ragione; nell'affermazione del metodo sperimentale e nella perdita del senso della trascendenza; nel rifiuto di ogni criterio veritativo a beneficio della legge della maggioranza; nell'uso dei media per veicolare visione riduttive della persona e modelli superficiali o materialistici della vita umana.

Il relativismo non si combatte erigendo barricate dogmatiche, facilmente eludibili proprio per la natura fluida del relativismo, né cedendo a compromessi che spazzerebbero via ogni possibilità di rimanere radicati nella verità. Si può affrontare e vincere il relativismo con il dinamismo della fede e cioè verificando sul campo di volta in volta con la forza della verità e la credibilità della testimonianza i sistemi di pensiero, le visioni della realtà e le singole questioni o situazioni di vita. Per combattere il relativismo serve una nuova generazione di credenti ancor più radicati nella fede rispetto al passato e capaci di confrontarsi a viso aperto con la cultura dominante.

4. Essere educati ed educare alla vita buona del Vangelo

Il Signore non si stanca mai di educarci nella vita di fede. Fare memoria di come Dio ci ha educato attraverso volti e situazioni, in famiglia, nella Chiesa e nella società è il presupposto per continuare a crescere nella fede. Non stanchiamoci di ringraziare Il Signore e tutti coloro che ci hanno aiutato a maturare nella fede, che hanno avuto pazienza con noi, che non hanno avuto paura di "potarci" quando era il momento. Il vero amore si riconosce non solo dalla tenerezza, ma dalla capacità di potare nel momento giusto e nel modo giusto.

Il cammino della Chiesa italiana per questo decennio ci aiuta a riscoprire l'opera meravigliosa di Dio che non si stanca di educare il suo Popolo e nello stesso tempo ci impegna in una profonda revisione dei nostri percorsi educativi in famiglia, nella comunità ecclesiale e in particolare nella pastorale giovanile. Di questo rinnovamento i giovani stessi devono essere protagonisti, secondo le scelte pastorali di ciascuna diocesi e secondo le esigenze peculiari di ciascuna comunità. La GMG di Madrid ci da certamente la carica giusta e ci aiuta ad affrontare la sfida educativa.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


Anti-spam: complete the task

Sostienici

Tutti i servizi che offriamo sono totalmente gratuiti e svolti con generosità dai nostri giovani. Se vuoi sostenerci e fare in modo che possiamo realizzarli sempre meglio ora puoi farlo con una piccola donazione. Grazie in anticipo.

 

Donazione Paypal

Seguici su Telegram

Risultati immagini per telegram

Vuoi ricevere quotidianamente il commento del Vangelo del giorno e rimanere aggiornato sulle nostre iniziative? Iscriviti al nostro canale Telegram cliccando sul seguente link: https://t.me/figlidellaluce

Cerca

Seguici su Facebook

 

Seguici su...

Rss
Facebook
Facebook
Googleplus
Twitter
Youtube
Youtube

Affidamento al Cuore

Immacolato di Maria

 

 

 

 

san filippo

 

Chiesa S. Filippo Neri

 

san filippo

Via Lauretana

vergine_lauretana

Spettacoli Musicali

nota_musicale.gif

Vuoi organizzare spettacoli musicali in parrocchia o nel tuo paese?
Contatta:
FRANCESCA: 347.8685855
eMail:

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter gionaliera!