Figli del Sacro Cuore

LOGO---Figli-del-Sacro-cuore-di-Ges-1

Novene del mese

  • 1
  • 2
  • 3
Prev Next

Novena a San Francesco di Assisi

Novena a San Francesco di Assisi

   Dal 24 Settembre al 2 Ottobre PRIMO GIORNO

Novena a San Giuda Taddeo Apostolo

Novena a San Giuda Taddeo Apostolo

dal 19 al 27 ottobre (Protettore della purezza e Patrono dei casi disperati)  

La nostra casa...

LOGO ROISC

di spiritualità

News Vita

LA NOSTRA VITA:

una Parabola

raccontata da Dio!

 

 

Parola per la vita

Riflessioni

Blog FdL

Cosa stai pensando?

In evidenza

  • 1
  • 2
Prev Next

Inizio percorso di Affidamento al Cuore …

Inizio percorso di Affidamento al Cuore Immacolato di Maria

radiopadrematteoricci.it

radiopadrematteoricci.it

Appuntamenti

Set
27

27 Settembre 2018

Set
27

27 Settembre 2018 09:30 - 13:00

Set
27

27 Settembre 2018 21:00 - 23:00

Inizio percorso di Affidamento al Cuore Immacolato di Maria

 

Sabato 29 settembre 2018 ore 21.00  inizia il nuovo percorso di affidamento al Cuore Immacolato di Maria per arrivare alla Consacrazione del Suo Cuore Immacolato. Luogo: Parrocchia Immacolata di Macerata - Cripta

 

Il Percorso di Catechesi prevede una serie di incontri si approfondirà e riscoprirà la bellezza della nostra fede e la gioia di essere battezzati. Perchè il bisogno di un percorso? Perchè delle catechesi? Perchè abbiamo bisogno di aiutarci per darci o ridarci i motivi per cui credere e come e cosa credere.

 

 

invito affidamento a Maria 29 Settembre 2018 sito

 

 

invito affidamento a Maria 29 Settembre 2018 testo sito

 

 

Luogo: Parrocchia Immacolata di Macerata - Cripta

chiesa Immacolata

AVVISO IMPORTANTE

La Consacrazione al Cuore immacolato di Maria ci chiama ad una vita sempre più intensa e vera di testimonianza per i nostri fratelli. Per questo ogni consacrato, dopo essersi affidato a Maria, per diventare vero discepolo di Cristo e aumentare i frutti di questo grande dono ricevuto ha bisogno di tenere sempre accesa la fiamma della grazia con un serio cammino di fede.

 

Il consacrato è chiamato quindi a camminare nella fede insieme ad altri fratelli partecipando magari agli incontri settimanali e se non gli è possibile almeno scegliere uno di essi:

ogni mercoledì dalle 20.30 alle 22.00 con S. Rosario e Lectio Divina continua della Sacra Scrittura.
ogni giovedì dalle 21.00 alle 22.15 Adorazione Eucaristica, S. Rosario e Ascolto della Parola domenicale.
ogni venerdì dalle 21.00 alle 22.00 Adorazione Eucaristica.
il primo giovedì del mese ci sarà la Celebrazione Eucaristica.
il primo sabato del mese alle ore 21.00 il S Rosario, Celebrazione Eucaristica segue adorazione fino alle 24.00.

 

L’impegno settimanale ha bisogno anche di momenti di formazione e di incontro che saranno proposti durante l’anno, eventualmente nella seconda e quarta domenica del mese tradizionalmente usate fino ad oggi per la Messa e per l’Adorazione: queste, come sopra indicato, vengono pertanto proposte il primo giovedì (Celebrazione Eucaristica con rinnovo della Consacrazione) e gli altri giovedì e venerdì per l’adorazione.

 

Sostegno Pro-Terremoto

Chi volesse aiutare la nostra chiesa locale in questo momento di crisi dovuta al Terremoto può effettuare un versamento a:


Confraternita Sacre Stimmate di San Francesco

CAUSALE: OFFERTA PRO TERREMOTO
IBAN

IT88I0605513401000000018257

 

Potete segnalare il vostro nominativo con il vostro indirizzo email per permetterci di ringraziare per il vostro sostegno.

«Grazie a voi il mio quinto figlio è venuto al mondo»

Bambina nata con metà cuore

Questa le lettera che Maria (il nome è di fantasia) ha scritto alla Comunità Papa Giovanni XXIII per ringraziare dell'assistenza ricevuta che le ha permesso di portare a termine la sua gravidanza e di poter rallegrarsi della nascita del suo quinto figlio.

di Maria del 27-05-2015 su La nuova Bussola Quotidiana

«Quando ho scoperto di essere incinta del mio 5° figlio ho preso molta paura di non farcela e tutti quelli a cui ho confidato questa notizia non mi hanno di certo incoraggiato. I miei genitori hanno rimarcato la condizione di grande precarietà economica in cui la mia famiglia si trovava, di fatto mio marito era disoccupato già da un anno e avevamo lo sfrato esecutivo a breve termine. Anche la ginecologa mi spaventò avendo avuto, già nella precedente gravidanza, problemi di vene varicose molto gravi. Passai parola anche con l'assistente sociale per sentire se c'erano aiuti economici per questa nuova gravidanza, ma la sua prima reazione è stata di disappunto, era infastidita dal fato che la nostra famiglia sarebbe cresciuta ancora e si premurò di informarmi subito che, in caso avessi portato avanti la gravidanza, avrei perso la borsa lavoro che avevo appena ottenuto dal comune.


Un altro incontro che mi scioccò fu con il sindaco che addirittura prospettò come soluzione ai nostriproblemi economici di inserire i bambini in una struttura per garantire loro il necessario. Io stavo malissimo, tutti questi riscontri negativi mi facevano vacillare e mi inducevano a pensare che non potevo far altro che abortire soffocando il desiderio che c'era nel mio cuore di accogliere comunque questo figlio, nonostante tutte le difficoltà concrete che avevamo.


Mio marito ragionava solo dal punto di vista razionale, non mi sosteneva e scaricava su di me la decisione. Mi sono affidata al Signore perché mi desse luce e Lui mi ha fato capire che se questo bambino c'era, era perché ci doveva essere e non dovevo essere io a impedirgli di venire al mondo. Finalmente dopo tanti dubbi, conflitti, paure, angosce.... e molte notti insonni, ho trovato dentro di me il coraggio di non sopprimere quella vita che già sentivo crescere dentro di me. Il sostegno della Comunità Papa Giovanni XXIII che conoscevo da tempo e che, in questa situazione si è intensificato attraverso una speciale vicinanza e aiuto concreto, è stato fondamentale per non sentirmi sola contro tutti a difendere la vita del mio bambino.


Marco oggi ha 11 mesi, è amato e coccolato da tutti e rende felici tutti i suoi fratelli che sono una banda straordinaria e quando lo guardo mi capita spesso di pensare il rischio che ha corso di non essere al mondo, e mi chiedo: come starei oggi? come sarei con gli altri figli? La gioia di avere una famiglia così bella mi da il coraggio di bussare a tutte le porte per chiedere il necessario perché siamo in grosse difficoltà economiche perché mio marito ancora non ha trovato un lavoro fisso. Non abbiamo nessuna agevolazione, il Comune dove abitavo per liberarsi di una famiglia numerosa come la nostra ci ha pagato la cauzione per un appartamento in un altro Comune per incentivarci ad andarcene. I soli aiuti che fino ad ora abbiamo avuto vengono dal volontariato: dai generi alimentari al vestiario, sono state fate per noi persino delle collette in parrocchia per far fronte alle spese di prima necessità. Tutto questo da una parte ci fa sperimentare una bella solidarietà, mentre dall'altra ci lascia l'amaro in bocca per l'umiliazione di non essere in grado di mantenere la nostra famiglia. Ma è necessario continuare a lottare senza perdere la speranza nella fiducia che il Signore è presente nella nostra vita e non si può dimenticare di noi».

 

Fonte: www.lanuovabq.it

Sostienici

Tutti i servizi che offriamo sono totalmente gratuiti e svolti con generosità dai nostri giovani. Se vuoi sostenerci e fare in modo che possiamo realizzarli sempre meglio ora puoi farlo con una piccola donazione. Grazie in anticipo.

 

Donazione Paypal

Cerca

Seguici su Facebook

 

Seguici su...

Rss
Facebook
Facebook
Googleplus
Twitter
Youtube
Youtube

Affidamento al Cuore

Immacolato di Maria

 

 

 

 

san filippo

 

Chiesa S. Filippo Neri

 

san filippo

Via Lauretana

vergine_lauretana

Spettacoli Musicali

nota_musicale.gif

Vuoi organizzare spettacoli musicali in parrocchia o nel tuo paese?
Contatta:
FRANCESCA: 347.8685855
eMail:

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter gionaliera!